Eugenia Tersigni scioglie le riserve: "Sarò il candidato sindaco del gruppo Sora nel Cuore"


Autentica, scrupolosa, diretta, Eugenia si contraddistingue per essere una persona di grande correttezza e volontà; doti umane e attaccamento alla città di Sora sono i suoi tratti distintivi.

Eugenia è nata proprio a Sora il 2 maggio 1974. Trascorre la sua infanzia nel quartiere San Rocco e si diploma al liceo "V. Simoncelli". Prosegue gli studi laureandosi alla Facoltà di Ingegneria all'Università degli Studi "La Sapienza" di Roma. Di seguito si iscrive all'Ordine degli Ingegneri di Potenza e all'ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Roma.

Negli anni non ha mai interrotto gli studi conseguendo nel 2016 il Dottorato di Ricerca in Infrastrutture e Trasporti presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università "La Sapienza" di Roma. A soli 31 anni è stata dirigente presso l'Azienda AUSL Roma D. A seguire è stata per dieci anni funzionario tecnico e responsabile di procedimento presso il Comune di Sora, per poi assumere la dirigenza del Settore Ambiente della Provincia di Frosinone e successivamente la dirigenza del settore Trasporti, Mobilità, Piste Ciclabili e Marina.

Oggi è dirigente del settore Servizi Ambientali Regionali della Provincia di Frosinone. Meticolosa, creativa, propositiva, impegnata socialmente, sempre attenta alle necessità, ha partecipato all'organizzazione di tante iniziative finalizzate alla valorizzazione del territorio al quale è sempre rimasta legata a doppio filo. È proprio questo il motivo per cui si è avvicinata alla politica: la voglia di provare a cambiare le cose con l'obiettivo di far tornare la sua amata Sora a guardare oltre.

La frase che ripete più di frequente e che la contraddistingue da tempo "Forza ragazzi... c'è tanto da fare!"


LA MIA LETTERA AI CITTADINI SORANI
Ho sempre pensato che candidarsi a sindaco di una città sia una cosa molto seria e importante.
Assolutamente non per la visibilità che ne consegue, ma per la grande responsabilità che una persona, chiamata a ricoprire tale ruolo, va ad assumere nei confronti dei cittadini quando, dopo averli guardati negli occhi, chiede la loro fiducia, ottenendola. Penso che il tutto vada a generare un patto tacito e implicito tra le parti, un patto d’onore, basato sulla considerazione dell’altro, perché ritengo che la fiducia data sia sacra e vada rispettata. Sempre. E non debba essere promesso l’assurdo o l’inverosimile soltanto per strappare consensi e far finta di accontentare sempre perché il cittadino non merita di essere preso in giro. Mai. Tantomeno quando si parla di bisogni e necessità. Tutti punti fermi, che hanno reso la decisione verso la candidatura una scelta seria, pensata, fatta nell’ottica di un servizio volto a costruire un futuro migliore...

Eugenia Tersigni


CONTINUA A LEGGERE  Curriculum  Casellario Giudiziale


Condividi su


SCRIVICI